Crea sito

Ritrovati i resti del primo homo mazzaro arrivato in Salento

53e5f0eadb5be_SAM7660
Si tratta di una scoperta davvero insubordinata, destinata ad aprire nuovi scenari nella comprensione della musica mazzara. Si sa che il giovane proveniva dalla vicina campania e che amava ascoltare musica con i finestrini abbassati. Le ossa fossilizzate emettono ancora un intenso profumo pampasciuli, che probabilmente erano stati raccolti a Copertino.