Crea sito

Piazza Mazzini: il divieto di balneazione divide i leccesi e c’è chi se ndiae de capu

leccese
Ancora una volta il caldo e le temperature alte più de Sirda sono lo sternuto che fa traboccare il vaso della leccesità. Da una parte infatti è quasi pomeriggio dall’altra le zone d’ombra di questo centro cittadino ci convincono sempre di più a fare i conti con la neutrale apparenza delle virtù pregresse che nonostante i molti rinvii e le questioni adite a mazzate ci risultano tuttora assodate nella logica costanza dei fatti.