Crea sito

Lecce, nove piccioni su dieci soffrono di diarrea

La notizia è trapelata dai finestrini dell’automobile del rettore dell’Università del Salento. Un ricerca del dipartimento di studi ornitologici ha confermato quanto si temeva da tempo in città. I piccioni leccesi sono affetti per il 91,4 per cento di uno strano disturbo intestinale che gli studiosi chiamano Pasqualini. La notizia conferma peraltro quanto da tempo sostenuto dal mazzaro del bar della villa comunale, il quale ha più volte sollecitato l’intervento della guardia medica.
Per il momento il sindaco non ha annunciato misure straordinarie. E il timore è che i piccioni, con l’arrivo del caldo, possano modificare le loro abitudini sorvolando ininterrottamente i viali cittadini in cerca di guttalax. Sdegnata la reazione delle associazioni dei malati di colite che hanno diffuso una nota stampa nella quale sostengono: “Possano le vostre stesse viscere strozzarvi in gola l’ultimo respiro”, con evidente riferimento a quello che gli scorreggioni ritengono un inutile spreco di risorse in tempo di crisi.