Lecce sfida i tabù, chiu grate falliche per tutti

gratefalliche
Ancora una volta Lecce Lecce si fa madrina della rivoluzione fallica. Con un disegno di legge scritto questa mattina prima di fare colazione nei barra di piazza sant’Oronzo, si è voluto portare a termine quello che nei giorni scorsi in molti hanno definito il furto del cazzo; per tutta risposta ogni cittadino ha voluto esporre le grate falliche sulla propria modesta abitazione.

Precedente Nciulia2015: arriva il drone a forma di fruttone che si controlla culla ucca china Successivo Il Ranger al posto del Faro: così San Cataldo raddoppierà turisti e squario in 2 anni